Motivazioni del progetto

Secondo lo Studio di Impatto Ambientale (18/10/2010), “la realizzazione dell’’opera permetterà di rafforzare e stabilizzare la produzione e la distribuzione di energia elettrica in Abruzzo con conseguenti benefici sul sistema economico e produttivo locale dovuti alla maggiore affidabilità e qualità del servizio elettrico.”…”In particolare si sottolinea che la realizzazione del progetto permetterà l’’esercizio in condizioni ottimali dei poli di produzione elettrica locali. Tali impianti sono ad elevato rendimento e ridotti impatti ambientali. Il loro esercizio potrà quindi non essere più vincolato dalla non adeguata capienza della rete, che ne riduce le ore di funzionamento e conseguentemente ne aumenta i transitori di avvio/arresto.”

Secondo il Decreto di occupazione temporanea del 07/10/2014, “la realizzazione del nuovo elettrodotto a 380 kV si rende necessaria sia per garantire il pieno dispacciamento della centrale di Gissi di Abruzzoenergia S.p.A. sia per superare la situazione di deficit di produzione energetica della Regione Abruzzo e le problematiche di gestione della RTN (Rete di Trasmissione Nazionale) nell’area centro-adriatica.