PrimaDaNoi 23/02/2016

Terna, un nuovo giallo sull’elettrodotto Villanova –Gissi
«Progetto autorizzato e risultato finale non coincidono»: cosa è successo?

Mentre la Regione ed il Ministero, prendendosi ulteriori 60 giorni di tempo per verificare prescrizioni non più verificabili su un impianto praticamente ultimato che ad oggi, così come dichiarato dallo stesso dicastero, non si poteva in nessun modo iniziare a costruire, si infittisce il mistero sulla costruzione dell’impianto e sulla sua messa in esercizio.
La sensazione è che intorno a questo progetto ci siano ogni giorno novità da scoprire, elaborare, decifrare. E a farlo sono i singoli cittadini che da anni ormai stanno contrastando l’elettrodotto, arrivato alle battute finali e pure già messo in esercizio, come dice la stessa società. Continua a leggere.

20160223_Primadanoi

Elettrodotto: “fa chiù guaje la scienz che l’ignoranza”.

presid

L’AUTORITA’ DI BACINO STRIGLIA TERNA – UN VECCHIETTO PASSANDO SOTTO LA PREFETTURA DI CHIETI BISBIGLIA “ FA CHIU GUAIE LA SCIENZE CHE L’IGNORANZA”.

DICIANNOVESIMO GIORNO/NOTTE di indignata silenziosa protesta davanti al portone della Prefettura di CHIETI al civ. 97 mentre si attendono i dovuti ed improcrastinabili atti di sospensione dei lavori da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti d’intesa con il Presidente della Giunta Regionale in ottemperanza degli artt. 27 e 28 del D.P.R. 380/2001 e da parte del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in ottemperanza degli artt. 28 comma 1 bis e 29 D.Lgs. 152/2006, viene fuori la bocciatura dell’opera anche dall’Autorità di Bacino la quale attraverso la nota prot. RA/214876 del 20 agosto 2015 indirizzata a Terna Rete Italia S.p.a. striglia a dovere quest’ultima rimarcando quanto segue: La “mancanza di indicazioni da parte dei …………Comuni” lamentata da codesta Società non autorizza la stessa a sostituirsi ai Comuni per quanto concerne l’eliminazione dei vincoli di pericolosità discendenti dai graficismi da pericolosità da scarpata, né tantomeno all’Autorità di Bacino o alla Regione Abruzzo per quanto attiene la disciplina di tali vincoli. Pertanto i vincoli da pericolosità da scarpata sono da intendersi pienamente vigenti, così come dalle Norme di attuazione del PAI e relativi allegati, fino alla data di pubblicazione della Deliberazione del Consiglio Comunale competente per territorio che disponga la corretta trasposizione della scarpata e da cui consegua l’eliminazione del relativo graficismo dalla Carta delle Pericolosità.

Continue reading

Sospensione lavori: il Ministero “non ha competenza”?

mni

Risponde picche il Ministero delle Infrastrutture alla richiesta del Comune di Lanciano (Ch) di sospendere i lavori per la realizzazione dell’elettrodotto Villanova -Gissi in quanto difformi da atti ad autorizzazioni. Il Ministero, che per legge dovrebbe intervenire, si comporta come… Pilato, se ne lava le mani, affermando, in una lettera, che la faccenda non è di propria competenza. Intervista al tecnico Antonio Di Pasquale che sta seguendo la vicenda.

Video dell’intervista su AbruzzoLive.tv

 

min min1
min2 min3

Il Comune di Lanciano chiede sospensione lavori per “abuso edilizio”

abuso

Il Comune di Lanciano chiede al Ministero delle Infrastrutture ed al Presidente della Giunta Regionale, ai sensi dell’Art. 28 del D.P.R. 380/2001, l’ordinanza di sospensione dei lavori afferenti l’elettrodotto Villanova – Gissi perchè la costruzione dell’opera sul proprio territorio, dai rilievi eseguiti, la si ritiene in abuso edilizio.

Com.Lanciano Com.Lanciano2 Com.Lanciano3 Com.Lanciano4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo di Prima da Noi

L’Arta all’oscuro di tutto, non può effettuare controlli

cantiereIncredibile ma vero! Ad oggi per L’ARTA i lavori inerenti la costruzione dell’Elettrodotto “Villanova – Gissi” non risultano avviati e di conseguenza l’Agenzia non sa dove sono dislocati i cantieri per eseguire i controlli di sua competenza. Di contro 3.175 cittadini, incluso il Dott. Mario Pupillo, chiedono al Ministero dello Sviluppo Economico l’annullamento in autotutela del Decreto Interministeriale di Autorizzazione alla costruzione dell’elettrodotto. Continue reading