Lanciano24 18/02/2016

Elettrodotto, Terna in tribunale per la mancata immissione in possesso di un terreno

È è stata rinviata di due settimane l’udienza che vede imputata la società elettrica Terna citata dalla signora Franca Colanero per un azione di reintegra del proprio terreno. L’udienza, a porte chiuse, si è tenuta oggi davanti al giudice Giovanni Nappi che, però si è riservato di decidere nei prossimi giorni. Oggetto del contendere è il terreno in contrada Sant’Onofrio della signora Colanero e di suo marito Aurelio Del Bello che si sono visti passare i fili dell’elettrodotto Villanova-Gissi (ormai ultimato) sopra il loro terreno senza che venisse formalizzata in alcun modo l’immissione in possesso da parte della società. Continua a leggere.

20160218 Lanciano24_Colanero

Abruzzolive.tv 01/02/2016

‘No elettrodotto’… e Terna la trascina in tribunale. Al via processo civile

Si oppone, semplicemente partecipando ai presidi, alla realizzazione dell’elettrodotto Villanova-Gissi e il colosso Terna la trascina in tribunale. Lei è Silvia Ferrante, 37 anni, di Paglieta (Ch) che, assieme ad altre migliaia di cittadini e proprietari terrieri, hanno combattuto la realizzazione della mostruosa opera. Un’opposizione che ha portato Terna a farle recapitare 24 citazioni civili, con richiesta danni per complessivi16 milioni di euro. Oggi la prima udienza, del primo dei 24 procedimenti, dinanzi al giudice Cleonice Cordisco, in tribunale a Lanciano (Ch) e, davanti al palazzo di giustizia, presidio di solidarietà degli attivisti del Comitato anti elettrodotto. Il processo è stato rinviato al 16 maggio prossimo. Parlano la protagonista della vicenda e il marito, Luca Cicerchia.

20160201_Abruzzolive tv